RACCONTALO A CQ24

Le multe "morali" dei bimbi: "E io dove passo?"

Borgo Campidoglio, la gente scende in piazza per difendere la sperimentazione dell'area pedonale. E i bimbi della Manzoni danno l'esempio ai vigili: le sanzioni per fare cassa non educano. Serve una soluzione valida per i parcheggi

TORINO. I cittadini sono scesi in strada per difendere la sperimentazione per la pedonalizzazione del progetto Living Street Laboratorio Campidoglio. C'è bisogno di spazio vitale. Ma quello che non serve sono le multe a prescindere, quelle che sembrano esprimere un messaggio forse sbagliato, cioè che l'unico interesse delle istituzioni sia quello di "fare cassa" e non di educare.

Il blocco dalle 10 alle 18 ha creato parecchie proteste ed è per tale ragione che nella giornata di mercoledì la commissione comunale ha avuto luogo nel "cuore" del Borgo in via Fiano.

Sulle auto sono intanto comparse, oltre alle multe normali, quelle "morali" messe dai bimbi della scuola Manzoni coinvolti nel progetto Living Street. I rappresentanti dei comitati attivi sul quartiere presenti alla commissione d'urgenza, fanno nuovamente presente il problema esposto da tempo: la mancanza del parcheggio nel Borgo. Da tempo si aspettano alternative e soluzioni non solamente sanzioni.

FEDERICA FULCO

Categoria: