ANTIDROGA

Stop alla banda da 600 dosi di cocaina al mese

Blitz dei carabinieri di Chivasso e sette arresti. Le ordinazioni di stupefacente avvenivano via sms o whatsapp con un linguaggio cifrato, decine di clienti segnalati alla Prefettura

TORINO. Grazie a un blitz i carabinieri di Chivasso riescono a scoprire un ingente traffico di cocaina e a sgominare una banda di malviventi che distribuiva 600 dosi al mese.

Sette gli arresti e 4 le denunce. I sette, tutti italiani, sono indagati per detenzione e spaccio di cocaina (quattro misure di custodia cautelare in carcere e tre obblighi di dimora e firma).

Il gruppo criminale, guidato da due fratelli, deteneva il monopolio dello spaccio di droga nel Chivassese, soprattutto a studenti, anche minorenni. Sono state eseguite undici perquisizioni.

La banda distribuiva circa 200 grammi di cocaina purissima al mese, circa 600 dosi al dettaglio. Le ordinazioni avvenivano tramite telefono, sms o messaggi vocali con WhatsApp e per sfuggire a eventuali intercettazioni telefoniche, la banda utilizzava un linguaggio criptico. Decine i clienti segnalati alla prefettura di Torino per uso di sostanze stupefacenti.

Categoria: