OSSERVATORIO

Tra Falchera e Settimo una lunga scia di rifiuti

Tante discariche abusive sul territorio torinese e tante segnalazioni: frigoriferi, pezzi di automobili, immondizia di ogni tipo ai bordi della strada. ma nessuno interviene. Perché?

SETTIMO TORINESE. Discariche che spuntano come funghi. Tra i boschi in collina, ai bordi di un ruscello di campagna. Un po' ovunque capita di scorgere vecchi sanitari, elettrodomestici guasti, ogni tipo di rifiuto. La demenziale abitudine di gettare dove capita l'immondizia più ingombrante dilaga.

Arrivano segnalazioni continue. L'ultima dall'attivista Federica Fulco del comitato TorinoInMovimento, per la discarica che continua ad alimentarsi di rifiuti abbandonati nella zona di Settimo Torinese. La lunga scia parte dalla Falchera per finire proprio nel comune settimese. Sono molteplici le discariche abusive a cielo aperto presenti sul territorio di Torino, in zona c'è addirittura una pista ciclabile inutilizzabile per via dei cumuli di rifiuti che impediscono il passaggio, e tra queste, in un’area che tra l'altro dovrebbe essere videosorvegliata, c’è una discarica nostrana con tanto di televisori, frigoriferi e materiali non biodegradabili.

La maggioranza dei cittadini di Settimo da anni si lamenta e segnala questo problema, ma nessuno sembra fare nulla.

di GIULIO VERDE

Categoria: